Come vestirsi per una sera a teatro?

Si è appena concluso il Festival di Sanremo, che ha ispirato la bella immagine con il testo vergato a mano da Gerarda di Cose da weekend, che ci accompagnerà per tutto il mese di Febbraio, come ti avevo già annunciato nel post della settimana scorsa e che ha iniziato il tema mensile sul galateo dell’abbigliamento.

Guardando il Festival, tra le tante considerazioni che ho fatto durante le cinque serate, commentando con le amiche i vestiti e le canzoni, mi è sorta una domanda:

ma come ci si veste, oggi, per andare a teatro?

Lasciando stare i cantanti, i presentatori e gli ospiti che si sono susseguiti sul palco del Festival, e che ovviamente sfoggiavano degli abiti, soprattutto le donne, più o meno appariscenti, la domanda che mi sono posta riguardava soprattutto il pubblico.

Mi sarebbe piaciuto che la telecamera si intrufolasse tra le poltrone, ma sono sicura che, soprattutto per la prima e l’ultima serata la maggior parte delle persone del pubblico era vestita adeguatamente per passare una serata a teatro.

Ecco, adeguatamente. Perché ho usato questa parola? Perché il teatro è uno dei pochi ambienti in cui sono ancora valide alcune regole tradizionali di bon ton e dress-code, che vanno molto rispettate.

E queste regole di dress code si dividono, per così dire, in sezioni, ovvero si evidenziano a seconda della natura dello spettacolo che stai andando a vedere:

  • la prima, da differenziare tra prosa e opera
  • le repliche
  • uno spettacolo esclusivo per poche persone
  • un musical, o uno spettacolo comico, o per bambini

e una ulteriore differenza la fa l’orario in cui è programmato lo spettacolo, se pomeriggio o sera.

Prima di tutto facciamo il punto su quali sono le regole di dress code da seguire, e cosa evitare assolutamente, e alla fine ti presenterò alcuni suggerimenti. Intanto ti anticipo che per scegliere l’outfit per una sera a teatro la parola che ti guiderà è sempre sobrietà.

COSA INDOSSARE E COME PRESENTARSI

Inizio con il dirti che non è proprio necessario indossare il total black, a meno che tu non ne abbia voglia, ma per la sera sono indicati comunque colori e fantasie sobri, come il grigio, il blu, il verde bosco, il borgogna.
Come abbinare questi colori? Con il grigio perla, il peige, il panna, il rosa cipria, e altri colori tenui.

Il vestito da sera è adatto solo per le prime all’opera o per spettacoli esclusivi (e infatti per la prima che apre la stagione del Teatro alla Scala di Milano ammiriamo alcune toilette davvero elegantissime).

Per le prime da prosa, invece, e le repliche, si richiede un abbigliamento formale, quindi va bene un vestito da cocktail al ginocchio, ma anche un tailleur sia con gonna che con pantaloni, al quale abbinerai una blusa o una camicia in seta o chiffon.

Questo tipo di abbigliamento richiede delle scarpe decollettes dal tacco medio-alto fino allo stiletto 12, delle borse piccole da tenere in mano o che abbiano una disceta tracollina, capispalla e gioielli adeguati.

Per tutti gli altri tipi di spettacolo -musical, comici, per bambini, in ambienti alternativi, e per quelli pomeridiani- si potrà avere un look più casual, ma attenzione!

Per essere sicura di ottenere un look comunque curato, dovrai optare per indumenti e accessori che ti rendano chic, come quando scegli il tuo look per recarti a una cena in un ristorante di classe o ad una festa.

Allora sì ai pantaloni in tessuto dal taglio sartoriale, alle scarpe stringate e agli stivaletti, sia con tacco che piane, al tallieur che indosserai con una blusa di seta, un vestito a fantasia discreta.

I gioielli saranno molto meno eleganti e puoi giocare con collane o orecchini più colorati, ma la borsa sarà sempre di dimensioni contenute.

Christine-Lagarde
Christine Lagarde – prima alla Scala
Eva-Riccobono-in-Armani
Eva Riccobono con abito Armani – prima alla Scala
sofia-loren-e-armani
Sophia Loren e Giorgio Armani – prima alla Scala
Dita-von-Teese
Dita von Teese – look formale
Sofia-Coppola
Sofia Coppola – look casual

 


GLI ERRORI DA EVITARE

Molte persone, soprattutto in realtà piccole come la mia città, hanno perso l’educazione al teatro, o non l’hanno mai avuta, per questo porto la tua attenzione a ciò che è meglio evitare:

  • i jeans ( e neanche ti nomino i jeans strappati… ops)
  • le borse grandi da giorno
  • tanti gioielli e tutti insieme
  • gioielli di plastica o peggio ancora falsi: meglio non metterne
  • colori accesi e sgargianti
  • le scarpe da ginnastica e gli stivali
GLI OUTFIT

Adesso siamo pronti per vedere qualche outfit, ma facciamo un piccolo riassunto.

  • La prima importante, soprattutto da teatro lirico, richiede una toilette decisamente elegante. L’abito non è più necessario lungo (almeno in Italia ormai non si usa più). Sono ammessi da tempo i pantaloni eleganti, con una blusa in seta o organza, e il capospalla è di solito un cappotto o una cappa, anche di pelliccia.
  • Per uno spettacolo esclusivo, organizzato dal teatro, per il quale è prevista anche una cena (quindi è da paragonare a una serata di gala) ci si presenta con vestito lungo dal colore comunque scuro con scarpe abbinate, coprispalle o stola, gioielli molto importanti come perle e diamanti. Tra gli accessori sono molto apprezzati quelli per i capelli: un pettinino prezioso, un cerchietto con un vezzo discreto di piume o tulle (e ribadisco discreto!)
  • A uno spettacolo più popolare si può indossare un abito di maglia, pantaloni con giacca, cappotto di lana. I tacchi non necessariamente alti, e nemmeno sono d’obbligo le decollettes, ma assoluto divieto alle scarpe da ginnastica e ai jeans.
    Prima-elegante-e-gala
    A night at the theater – visual board by armadiovariabile on polyvore
    Look-formale
    A night at the theater – visual board by armadiovariabile on polyvore

    Look-casual-curato
    A night at the theater – visual board by armadiovariabile on polyvore

Conoscevi queste regole di bon ton e dress code? Posso aiutarti a metterle in pratica: tra le mie consulenze c’è anche quella specifica di creazione di outfit per eventi .
Come scegli il tuo outfit quando ricevi un invito a teatro? Vieni a raccontarmelo nei commenti.

 

Sarò lieta di essere la tua curatrice di stile.

 

Lascia un commento